Oggi le aziende hanno bisogno di concretezza su un tema che è diventato un serio rischio di impresa, anche alla luce delle recenti sentenze ai sensi del D.Lgs. 231/01.

 

Salvaguardare la salute dei propri dipendenti, significa salvaguardare la propria impresa

Network Sicurezza è un’iniziativa di due società di consulenza, lo Studio Botta & Associati Srl e NCG brand di M.M. Srl, che, nell’ambito di un innovativo progetto di aggregazione, hanno unito forze, esperienze e competenze per reinventare l’approccio alla gestione del rischio in azienda.

Cosa ci differenzia

Network Sicurezza si basa su 2 elementi distintivi:

  • Conoscenze e Copetenze

    Abbiamo conoscenze e competenze distintive nella gestione di progetti complessi, con capacità di pianificazione ed orientamento ai risultati. Abbiamo maturato esperienze in tutti i settori produttivi e siamo in grado di confrontarci con ogni realtà aziendale.

  • Integrazione e Coordinamento

    L’esperienza maturata sull’organizzaione aziendale ci permette di integrare, in maniera naturale ed efficace, la prescrizioni cogenti della sicurezza nell’ambito dei sistemi di gestione aziendali. La nostra visione di insieme ci consente di coordinare con efficacia le professionalità specialistiche già presenti in azienda (medici del lavoro, RSPP, consulenti esteri, ecc.). Grazie all’elevata specializzazione e alla professionalità di tutto il team, siamo in grado di affiancare il cliente nell’analisi delle esigenze, al raggiungimento degli obiettivi prefissati, monitorando periodicamente i risultati raggiunti.

Il nostro approccio

L’approccio alla gestione dei rischi, soprattutto per le nostre PMI, deve essere quello di produrre risultati concreti. I rischi vanno prima di tutto ridotti e poi descritti i sistemi per gestirli. Le esperienze maturate ci hanno insegnato che la gestione della sicurezza, dell’ambiente e di qualsiasi altro rischio si affronti deve essere il risultato di un sistema organizzativo. Un buon documento di analisi ambientale o dei rischi per quanto ben fatto spesso non risulta “difendibile” ed è difficilmente aggiornabile senza prevedere un metodo che lo garantisca. Il nostro obiettivo è quello di rendere la metodologia di gestione dei rischi l’elemento centrale del fare quotidiano delle imprese, ovvero parte integrante del sistema organizzativo.

Con chi lavoriamo

Network Sicurezza è in grado di affiancare ogni organizzazione (aziende, enti, istituzioni, associazioni, ecc.) in ogni esigenza di adeguamento, verifica e miglioramento della conformità normativa e legislativa in materia di sicurezza e salute dei lavoratori.
Relazioni consolidate con aziende di ogni dimentione e settore merceologico, con associazioni di categoria, enti, studi legali, laboratori di prove, organismi di certificazione, ci hanno consentito di ottenere ampi consensi dai nostri committenti e dalle principali istituzioni.

Confindustria MacerataNETWORKSICUREZZA è stato selezionato da CONFINDUSTRIA Macerata come partner operativo per lo sviluppo e l’erogazione del Progetto SICUREZZA FACILE, finalizzato alla diffusione tra i propri associati dei Sistemi di Gestione per la Sicurezza secondo le Linee Guida UNI INAIL e dei Modelli Organizzativi ex D.Lgs. 231/01 come strumento per la gestione dei rischi di impresa.

INAILNETWORKSICUREZZA è stato selezionato da INAIL Marche e da CONFINDUSTRIA Marche come partner operativo per la progettazione e lo sviluppo di una software utility avente lo scopo di favorire l’implementazione dei Sistemi di Gestione per la Sicurezza secondo le Linee Guida UNI INAIL.

D.Lgs. n. 81/08 e ss. mm. ii.
Il Testo Unico D.Lgs. n. 81/08 e ss. mm. ii. in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro prevede che in tutte le aziende pubbliche e private vengano predisposte adeguate misure di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori al fine di migliorare le condizioni di lavoro riducendo le possibilità di infortuni. Misure di igiene e tutela della salute devono inoltre essere adottate al fine di proteggere il lavoratore da possibili danni alla salute (malattie professionali). in particolare deve essere elaborato un apposito Documento di Valutazione dei Rischi per i lavoratori, sotto la responsabilità indelegabile del datore di lavoro. La misure di prevensione e protezione, nonchè i dispositivi di protezione individuale da adottare e gli interventi di adeguamento indicati su questo documento dovranno poi essere attuati sulla base di una programmazione aziendale a breve e/o a medio/lungo termine a seconda del loro carattere di urgenza.
MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO
(D.Lgs. N. 231/01)
OHSAS 18001
LINEE GUIDA UNI-INAIL
UI EN ISO 14001/EMAS
UNI ISO 26000
UNI CEI ISO/IEC 27001




Le organizzazioni possono essere ritenute responsabili di reati connessi da un proprio amministratore, dirigente o dipendente (o terzo mandatario) e possono essere soggette a gravi sansioni pecuniarie ed interdittive.
Le organizzazioni rischiano di dover rispondere come ente collettivo al giudice penale per un’ampia gamma di illeciti. Il D.Lgs. 231/2001 ha introdotto un meccanismo esimente (Art.7) legato all’adozione di un efficace Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo atto a mappare, monitorare e prevenre tali rischi di reato. Il modello di organizzazione e di gestione idoneo ad avere efficacia esimente dalla responsabilità amministrativa delle imprese deve essere adottato ed efficacemente attuato, assicurando un sistema aziendale per l’adempimento di tutti gli obblighi giuridici previsti dal D.Lgs. 231/2001.
Il D.Lgs. 231/2001 dal 2007 ha introdotto i reati commessi in violazione delle norme sulla sicurezza, l’articolo 30 del 81/08 specifica che si presumono conformi i modelli implementati in conformità alle Linee Guida UNI-INAIL o allo standard OHSAS 18001 per le parti corrispondenti.